solferino croce rossa fiaccolata

Solferino 2018: la grande festa della Croce Rossa

in Storia di
Fino al 24 giugno a Solferino, teatro di una delle più sanguinose battaglie della seconda guerra d’indipendenza, viene ricordato Henry Dunant, fondatore della Croce Rossa. Giornate fitte di eventi e incontri per tutti i volontari della più grande associazione di volontariato del mondo.

Dunant croce rossa solferino
Henry Dunant

24 giugno 1859: siamo in piena seconda guerra di Indipendenza, l’esercito di Francesco Giuseppe, imperatore d’Austria si confronta con l’esercito francese guidato da Napoleone III e quello piemontese con a capo Vittorio Emanuele II e ne esce sconfitto. È la data della battaglia di Solferino e San Martino che in tutto il mondo viene associata al nome di  Henry Dunant, che proprio qui a Solferino– dice la tradizione – maturò l’idea di creare una grande associazione di volontariato, quella che divenne la Croce Rossa e che per questa idea trasformata in realtà ricevette il premio Nobel nel 1901.

a Solferino– dice la tradizione – nasce l’idea di creare la Croce Rossa

Dal 18 al 24 giugno volontari e operatori della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa partecipano agli eventi di Solferino 2018: non solo un momento di festa, ma anche un’opportunità di formazione, di incontro e di cultura per le migliaia di volontari provenienti dalle Società Nazionali di tutto il mondo.

Intenso il programma che si conclude sabato 23 con la tradizionale fiaccolata da Solferino a Castiglione delle Stiviere, lungo il tragitto percorso dai soccorritori che trasportarono i feriti durante la battaglia. Un appuntamento unico e suggestivo illuminato dalla luce di migliaia di fiaccole che, insieme all’entusiasmo dei volontari, farà rivivere anche la magia di una storia, la nostra storia. Proprio con questa vittoria sull’Austria, infatti, si sono poste le basi per arrivare all’unità nazionale italiana.

Dunant croce rossa solferinoTra le novità di quest’anno da segnalare al Red Cross Camp di Solferino il “Percorso Sensoriale”, venerdì 22 e sabato 23 giugno dalle ore 9 alle 24. Un’occasione per sperimentare la realtà che ci circonda in una diversa modalità, attivando l’attenzione nei confronti dei vari stimoli che questa ci offre: affinare i sensi tramite un’analisi guidata in un particolare contesto ambientale creato ad hoc. Ciascuna parte del percorso proposto stimola uno o più sensi proponendosi così come integrazione del processo di sviluppo cognitivo. Per iscriversi, basta andare allo stand o scrivere a cri.cnclown@gmail.com.

Da giovedì 21 a domenica 24 è aperto anche il Museo Internazionale della Croce Rossa a Castiglione delle Stiviere, con visite su prenotazione, dalle 9 alle 22. Domenica dalle 9 alle 18.

Info: www.cri.it/home

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alle nostre storie 10 e lode

Lascia un commento