La storia dell’esplorazione spaziale in una sola mappa

in Scienza e Tecnologia di
Tutte l’esplorazione spaziale umana in una sola infografica, un viaggio visuale nella storia della astronautica delle navi e delle imprese

Gli esseri umani hanno sempre sognato di volare, e un sogno ancora più ardito era quello di volare oltre i confini ristretti del nostro pianeta. Ma è stato solo nella seconda parte del ventesimo secolo che siamo riusciti a sviluppare dei potenti razzi in grado di superare la forza di gravità e aprire la strada all’esplorazione umana dello spazio.

Tutto ebbe inizio nel 1957, in piena guerra fredda, quando i sovietici lanciarono il loro primo satellite, lo Sputnik, nello spazio. Il primo satellite americano, l’Explorer, andò in orbita due anni dopo. Nel 1961 Yuri Gagarin divenne il primo essere umano a orbitare intorno alla Terra, una pietra miliare dell’esplorazione spaziale.

Il volo di Gagarin durò 108 minuti e raggiunse un distanza di 327 km dalla Terra. Dovemmo attendere 8 anni prima che Neil Armstrong passeggiasse sulla Luna. Dopodiché l’esplorazione spaziale ha visto alti e bassi e sicuramente non è stata più al centro dell’attenzione mediatica globale come un tempo ma è comunque riuscita a compiere grandi imprese.

Questo grande poster chiamato “Carta dell’esplorazione del cosmo” contiene tutte le principali missioni spaziali a partire dalla Luna2 del 1959 fino ad arrivare al DSCOVR del 2016. La mappa segna tutte le traiettorie dei satelliti, rover e varie tecnologie spaziali che hanno lasciato l’orbita della Terra e completato con successo la loro missione. L’immagine contiene anche un’infografica di oltre cento strumenti di esplorazione con disegni di ogni nave spaziale.

Una chicca per ogni amante dello spazio.

spaziale

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alle nostre storie 10 e lode

Lascia un commento

Ultime da

Torna su