copertina del libro le mamme ribelli non hanno paura

Mamme alla ricerca del dono dell’ubiquità

in Zigzag in rete di
Giada Sundas, con la simpatia e la leggerezza delle giovani mamme racconta nel suo primo libro “Le mamme ribelli non hanno paura” cosa significa davvero fare il mestiere più duro del mondo

Nonostante la retorica social della bellezza della maternità, di momenti gioiosi, di foto, selfie e bei momenti passati coi pargoli, fare la mamma e in generale essere genitori è uno sforzo titanico. Giada Sundas, la giovane mamma più famosa del web, lo racconta in “Le mamme ribelli non hanno paura” edito da Garzanti.

Il libro parla della maternità nella sua forma più vera, libera da orpelli, da luoghi comuni, narrata e vissuta con ironia e realismo. Uno stile che l’ha resa famosa anche sul web. Giada si dichiara un po’ un eccezione, in Italia le mamme giovani sono poche “forse anche perché leggono i miei post”.

La maternità ci rende meno simpatiche, più nervose e irritabili. Non è colpa nostra, siamo provate perché rispondiamo a trecento perché al giorno

Non ci sono segreti, non ci sono consigli impartiti dall’alto, non esistono dogmi e regole prescritte, solo un libro che commuove per la sua aderenza alla realtà, diverte con la sua autoironia catartica e permette un’immedesimazione calzante. Perché il dono dell’ubiquità non esiste, e le mamme sono tutte imperfette ma con costanza e coraggio imparano strada facendo il mestiere più difficile al mondo.

 

 

Rubriche

Fra cattedra e finestra

di Sabina Minuto

Ora di Alternativa

di Valerio Camporesi

Sentieri tra i banchi

di Fabio Leocata

Maschile singolare

di Ivan Sciapeconi

Tracce di scuola intenzionale

di Sonia Coluccelli

Virgolette

di Paola Zannoner

Luoghi Interculturali

di Mariangela Giusti

La Facile Felicità

di Renato Palma

Torna su