Maker Faire, il mondo dell’innovazione in fiera

in Scienza e Tecnologia di
Maker Faire, il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione, è a Roma dal 1 al 3 dicembre, non perdetevi tanti eventi dedicati alle nuove tecnologie

Oggi più che mai la cultura del fai da te in ambito tecnologico è in primo piano. Sono in molti a cercare tutorial, workshop e via dicendo per imparare le basi delle nuove tecnologie.

Queste persone hanno dato vita a un filone culturale un vero e proprio movimento con enormi potenzialità sullo sviluppo sociale ed economico. Sono gli innovatori e gli sperimentatori. Si chiamano maker, appassionati di tecnologia, educatori, pensatori, ingegneri, inventori, artisti e artigiani che creano e stupiscono con le proprie idee e la propria voglia di fare. E la Maker Faire è il luogo ideale per farli incontrare.

Maker Faire Rome è una manifestazione nata per soddisfare un pubblico di curiosi di tutte le età che vuole conoscere da vicino e sperimentare le invenzioni create dai maker. Idee che nascono dalla voglia di risolvere piccoli e grandi problemi della vita di tutti i giorni, o anche solo divertire e intrattenere. È un evento pensato per accendere i riflettori su centinaia di idee e progetti provenienti da tutto il mondo in grado di catapultare i visitatori nel futuro.

Questo dà vita a un’incredibile fiera in cui il motto principale è “facciamolo insieme”. Perché la comunità internazionale dei maker condivide informazioni e conoscenze attraverso il web e negli incontri spesso denominati “FabLab”. Gli strumenti da lavoro sono stampanti 3D e software spesso gratuiti sul web.

Maker Faire ha origine a San Francisco come progetto di una rivista di settore “Make: Magazine”, ma è cresciuto fino a creare una rete mondiale di eventi di punta ed è finalmente arrivata in Italia, dove è organizzata dalla Camera di Commercio di Roma.

L’evento romano punta di nuovo i riflettori sulla capitale stavolta in senso positivo. Vuole portare scienza, fantascienza, tecnologia e investimenti ma anche educazione e attenzione per i clienti. Questa combinazione rende la fiera un melting pot di conoscenze ed esperienze divertente oltre che educativo.

Il pubblico può scoprire, inventare, creare e percepire come sarà il futuro che ci aspetta. L’innovazione diventa alla portata di tutti attraverso percorsi esperienziali in cui i visitatori, compresi i più piccoli, sono parte integrante della manifestazione stessa.

A proposito dei più piccoli è presente in fiera una Area Kids. Per l’edizione 2017, ben 10.000 metri quadri saranno dedicati ai piccoli inventori. Giovani aspiranti maker dai 4 ai 15 anni, potranno sperimentare in prima persona il vero spirito maker, attraverso tantissime attività di elettronica, robotica, programmazione e creatività digitale. Parola d’ordine: imparare facendo.

Ecco il Calendario.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alle nostre storie 10 e lode

Lascia un commento

Ultime da

Torna su